Fan Club

Jovanotti

Facebook 29.74%

2,468,703

Twitter 45.62%

3,786,594

Instagram: 9.83%

816,009

Spotify: 4.88%

405,618

Youtube 6.38%

529,536

Deezer 1.24%

102,946

LastFM 2.1%

175,064

SoundCloud 0.18%

15,070

Welcome to Jovanotti fan club

We know that you are a great fan of Jovanotti. Thanks to our brand new Fan Club you will never miss any important information about this fantastic artist. You will find Jovanotti's latest news, music, exclusive videos and photos, by simply checking out this single platform. Make sure you also connect with who shares your same passion for Jovanotti!

Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti in questa settimana appena iniziata avremo un po’ di notizie certe sulle date e tutto il resto.
Come si dice in questi casi: "tanta carne al fuoco” per i prossimi mesi. Il disco dovremmo riuscire a finirlo per la seconda metà di ottobre, la consegna alla casa discografica è fissata per il 20 quindi siamo nei tempi e rispettoso della tradizione di consegnare il “compito” al suono della campanella. Questo album è una grande avventura e in tour celebreremo lo spirito che ci unisce da una vita e che sempre di più ha la forma di un'amicizia radunata intorno alla musica. Sto passando qualche giorno a casa prima di ripartire per andare a mixare l’album e l’altra sera sono stato al concerto di Ligabue a Firenze e mentre me lo godevo avevo una voglia micidiale di essere lì al suo posto, era il richiamo della foresta. Quando prima dell’inizio del concerto sono pasaato nei camerini e nel backstage a fare due chiacchiere con Luciano e a salutare la sua gente sentivo proprio che ci siamo quasi, tra poco tocca a noi. L’odore dei camerini "a me mi" fa girare la testa, e questa voglia è tutta benzina buona a progettare lo spettacolo, a inventarci qualcosa che vi faccia impazzire. 
L’album uscirà il primo dicembre e insieme al disco pubblicherò una mappa di terre incognite che ho scoperto e visitato in questo anno. Tanta roba nuova in cantiere ormai quasi pronta a prendere il via.
Buona settimana a tutti, vi teniamo aggiornati. Se su questa pagina a volte le comunicazioni verranno postate da qualcuno della mia squadra (comunicati stampa ecc.) ve lo diciamo scrivendo "#jovateam“ . 
ciao ragazzi.
(ph by Maikid)
in questa settimana appena iniziata avremo un po’ di notizie certe sulle date e tutto il resto. Come si dice in questi casi: "tanta carne al fuoco” per i prossimi mesi. Il disco dovremmo riuscire a finirlo per la seconda metà di ottobre, la consegna alla casa discografica è fissata per il 20 quindi siamo nei tempi e rispettoso della tradizione di consegnare il “compito” al suono della campanella. Questo album è una grande avventura e in tour celebreremo lo spirito che ci unisce da una vita e che sempre di più ha la forma di un'amicizia radunata intorno alla musica. Sto passando qualche giorno a casa prima di ripartire per andare a mixare l’album e l’altra sera sono stato al concerto di Ligabue a Firenze e mentre me lo godevo avevo una voglia micidiale di essere lì al suo posto, era il richiamo della foresta. Quando prima dell’inizio del concerto sono pasaato nei camerini e nel backstage a fare due chiacchiere con Luciano e a salutare la sua gente sentivo proprio che ci siamo quasi, tra poco tocca a noi. L’odore dei camerini "a me mi" fa girare la testa, e questa voglia è tutta benzina buona a progettare lo spettacolo, a inventarci qualcosa che vi faccia impazzire. L’album uscirà il primo dicembre e insieme al disco pubblicherò una mappa di terre incognite che ho scoperto e visitato in questo anno. Tanta roba nuova in cantiere ormai quasi pronta a prendere il via. Buona settimana a tutti, vi teniamo aggiornati. Se su questa pagina a volte le comunicazioni verranno postate da qualcuno della mia squadra (comunicati stampa ecc.) ve lo diciamo scrivendo "#jovateam“ . ciao ragazzi. (ph by Maikid)
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti è opera del mio amico Davide Toffolo grande fumettista, cantante dei #treallegriragazzimorti, "preside" dell'IstitutoItalianoDeCumbia e mio amico (e autore dei cartoon la bionda e il gorilla negli ultimi due tour, vi ricordate?). Vi piace il mondo del fumetto? a me moltissimo da bambino ma oggi ancora di più, e Toffolo è un vero maestro.
è opera del mio amico Davide Toffolo grande fumettista, cantante dei #treallegriragazzimorti, "preside" dell'IstitutoItalianoDeCumbia e mio amico (e autore dei cartoon la bionda e il gorilla negli ultimi due tour, vi ricordate?). Vi piace il mondo del fumetto? a me moltissimo da bambino ma oggi ancora di più, e Toffolo è un vero maestro.
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti #chimihavisto  il 28 settembre al cinema con Beppe Fiorello e Pierfrancesco Favino. Tutti alla ricerca di #martino .
(io Martino lo sto ancora cercando ma il film lo vado a vedere  , Beppe mi aveva mostrato i primi 40 minuti un paio di mesi fa  mentre lo stavano finendo e mi erano piaciuti molto, è una commedia rock'n'roll molto divertente).
p.s.
questo video ha un paio d'anni risale all'epoca della scomprasa di martino :-)  #martinodovesei
#chimihavisto il 28 settembre al cinema con Beppe Fiorello e Pierfrancesco Favino. Tutti alla ricerca di #martino . (io Martino lo sto ancora cercando ma il film lo vado a vedere , Beppe mi aveva mostrato i primi 40 minuti un paio di mesi fa mentre lo stavano finendo e mi erano piaciuti molto, è una commedia rock'n'roll molto divertente). p.s. questo video ha un paio d'anni risale all'epoca della scomprasa di martino :-) #martinodovesei
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti https://www.youtube.com/watch?v=0fwGuVXS11c

è uscito il video de "la luna piena", stamattina guardandolo mi sono emozionato, era un po' che non sentivo questa canzone e vorrei condividerla con voi. E' uno dei pezzi di Samuel che abbiamo scritto insieme per il suo album solista. 
Avevo abbozzato questo testo il giorno prima sul mio cellulare, quartine in rima senza ancora una musica, lui ha iniziato a girare su un paio di accordi di chitarra e ce l'ha cantate sopra e come succede a volte ho sentito il famoso "brivido". Eravamo in un piccolo studio noi 3 e Michele Canova ha suggerito di salire di una terza nella seconda strofa per crescere di intensità fino alle rime finali quasi urlate che ho scritto lì in diretta mentre Samuel sperimentava sul tipo di atmosfera sonora fatta di chitarre elettriche liquide. Dopo meno di un'ora la canzone era pronta. La voce di Samuel in questo pezzo compie un prodigio che i grandi cantanti sanno fare, andando molto oltre le parole e la melodia.
https://www.youtube.com/watch?v=0fwGuVXS11c è uscito il video de "la luna piena", stamattina guardandolo mi sono emozionato, era un po' che non sentivo questa canzone e vorrei condividerla con voi. E' uno dei pezzi di Samuel che abbiamo scritto insieme per il suo album solista. Avevo abbozzato questo testo il giorno prima sul mio cellulare, quartine in rima senza ancora una musica, lui ha iniziato a girare su un paio di accordi di chitarra e ce l'ha cantate sopra e come succede a volte ho sentito il famoso "brivido". Eravamo in un piccolo studio noi 3 e Michele Canova ha suggerito di salire di una terza nella seconda strofa per crescere di intensità fino alle rime finali quasi urlate che ho scritto lì in diretta mentre Samuel sperimentava sul tipo di atmosfera sonora fatta di chitarre elettriche liquide. Dopo meno di un'ora la canzone era pronta. La voce di Samuel in questo pezzo compie un prodigio che i grandi cantanti sanno fare, andando molto oltre le parole e la melodia.
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti LORENZO LIVE 2018
ECCO LE CITTA’!
La prossima settimana arriverà un calendario vero, ma intanto ecco da trovare le 10 città dove suoneremo fino a prendere la residenza,  tra febbraio e giugno 2018
LORENZO LIVE 2018 ECCO LE CITTA’! La prossima settimana arriverà un calendario vero, ma intanto ecco da trovare le 10 città dove suoneremo fino a prendere la residenza, tra febbraio e giugno 2018
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti ciao ragazzi,
il mio disco nuovo esce il primo dicembre, e il produttore è Rick Rubin. Sono felice di poterlo confermare.
Mi ricordo una volta molti anni fa un giornalista mi domandò quale fosse la mia collaborazione dei sogni. Risposi “ti dirò quella impossibile ma sognare è lecito, quindi senza dubbio direi Rick Rubin. Essere prodotto da Rubin”. 
Nessun produttore nella storia dei dischi ha avuto su di me l’impatto di Rick Rubin. Quando ascoltai "licenced to ill" dei Beastie Boys ero un dj in piccoli locali e con quell’album ebbi un'esperienza di chiaroveggenza, vedevo il mio futuro: era confuso ma pieno di musica. Sentivo che c’era la possibilità di entrare in contatto con le persone attraverso un linguaggio che non aveva bisogno che io sapessi "suonare e cantare” in senso tradizionale, bastava la mia energia, un giradischi e un microfono. Quell’album era nuovo per ogni aspetto possibile, e lo avevano fatto quattro ragazzi della mia età a New York, i tre Beastie Boys e un loro compagno di college, Rick Rubin. Erano anni in cui si leggevano i crediti dei dischi, si imparavano a memoria, ci si fantasticava.
Il nome di Rubin da quel momento in poi tutti gli anni è apparso in alcuni dei dischi più belli e importanti del mondo, e ogni volta mi chiedevo e mi chiedo (l’ho fatto tutti i giorni anche in queste settimane passate con lui) i “come fa a ottenere questo risultato pazzesco difficile da descrivere ma sempre riconoscibile?”.
Per il  mio nuovo album sto lavorando con Rubin. E’ inutile girarci intorno, per me è la realizzazione di un sogno che faceva parte dei sogni che pensavo rimanessero sogni per sempre.
Negli anni ho lavorato con i migliori produttori d’Italia, con alcuni siamo cresciuti insieme partendo da zero, ci siamo inventati un lavoro, abbiamo imparato cose e ottenuto bellissimi risultati.
Per il mio nuovo disco ho scritto canzoni che mi esplodono dentro e prima ancora di iniziare a pensare ad un album ho sentito il desiderio che questo disco fosse un nuovo inizio per me, non ci fosse nulla di prevedibile in nessuna fase, dalla scrittura alla produzione. Volevo trovarmi di fronte ad uno spazio aperto che non avesse continuità con gli anni appena trascorsi, che fosse un nuovo viaggio, rischioso, essenziale, e soprattutto in grado di farmi sentire esposto e di rimettermi in gioco. Avevo bisogno di qualcuno che mi aiutasse a rimettere al centro di tutto le canzoni. Amo troppo la musica per potermi permettere di non spingermi ogni volta al limite e provare a saltare oltre senza rete. Al vertice della mia lista dei desideri c’era il nome "inarrivabile" di Rick Rubin. 
I pianeti si sono messi in fila, sarebbe troppo lungo qui da raccontare il viaggio che mi ha portato alla possibilità di sedermi un pomeriggio di qualche mese fa davanti alle casse nello studio di Rick Rubin a sentire i miei demo seduto di fianco a lui.  Qualche giorno dopo l’ascolto e la chiacchierata  ho ricevuto la sua mail in cui mi diceva che ci stava, “iniziamo" mi ha detto,  divertiamoci.
Abbiamo registrato in Italia, ci siamo chiusi in una casa antica sulle colline di Firenze che abbiamo trasformato in uno studio, per tutto agosto, dove abbiamo vissuto dormito mangiato e registrato 14 pezzi. Io ho coinvolto alcuni miei collaboratori storici e con Rick c’era una parte del suo team. Rick mi ha rimesso completamente in discussione , mi ha guidato in un viaggio ai confini di me stesso, che è dove succedono le cose.
La seconda parte del lavoro inizia tra qualche giorno a Malibu dove rifiniremo e mixeremo. L’album uscirà il primo dicembre. 
Il cuore del disco sono i pezzi, con Rubin si va a cercare l’essenza di una canzone, se c'è . E’ l’uomo più "Hip Hop" che abbia mai conosciuto e lo è anche quando produce un pezzo country, è sempre l’essenza quella che viene fuori nei suoi lavori, il battito. Siamo partiti dallo scheletro delle canzoni che ho scritto ed è stata una grande avventura di vita e di musica farli vivere e portarli ad essere come li sentirete. E’ un disco che parla della vita, dal punto di vista della mia. 
Non vedo l’ora di farvelo sentire e di condividerlo con tutti.
Tra pochi giorni, appena riusciamo a definire gli ultimi dettagli del calendario, vi darò anche le date del tour che inizia a febbraio. 

(foto di Michele Maikid Lugaresi)
ciao ragazzi, il mio disco nuovo esce il primo dicembre, e il produttore è Rick Rubin. Sono felice di poterlo confermare. Mi ricordo una volta molti anni fa un giornalista mi domandò quale fosse la mia collaborazione dei sogni. Risposi “ti dirò quella impossibile ma sognare è lecito, quindi senza dubbio direi Rick Rubin. Essere prodotto da Rubin”. Nessun produttore nella storia dei dischi ha avuto su di me l’impatto di Rick Rubin. Quando ascoltai "licenced to ill" dei Beastie Boys ero un dj in piccoli locali e con quell’album ebbi un'esperienza di chiaroveggenza, vedevo il mio futuro: era confuso ma pieno di musica. Sentivo che c’era la possibilità di entrare in contatto con le persone attraverso un linguaggio che non aveva bisogno che io sapessi "suonare e cantare” in senso tradizionale, bastava la mia energia, un giradischi e un microfono. Quell’album era nuovo per ogni aspetto possibile, e lo avevano fatto quattro ragazzi della mia età a New York, i tre Beastie Boys e un loro compagno di college, Rick Rubin. Erano anni in cui si leggevano i crediti dei dischi, si imparavano a memoria, ci si fantasticava. Il nome di Rubin da quel momento in poi tutti gli anni è apparso in alcuni dei dischi più belli e importanti del mondo, e ogni volta mi chiedevo e mi chiedo (l’ho fatto tutti i giorni anche in queste settimane passate con lui) i “come fa a ottenere questo risultato pazzesco difficile da descrivere ma sempre riconoscibile?”. Per il mio nuovo album sto lavorando con Rubin. E’ inutile girarci intorno, per me è la realizzazione di un sogno che faceva parte dei sogni che pensavo rimanessero sogni per sempre. Negli anni ho lavorato con i migliori produttori d’Italia, con alcuni siamo cresciuti insieme partendo da zero, ci siamo inventati un lavoro, abbiamo imparato cose e ottenuto bellissimi risultati. Per il mio nuovo disco ho scritto canzoni che mi esplodono dentro e prima ancora di iniziare a pensare ad un album ho sentito il desiderio che questo disco fosse un nuovo inizio per me, non ci fosse nulla di prevedibile in nessuna fase, dalla scrittura alla produzione. Volevo trovarmi di fronte ad uno spazio aperto che non avesse continuità con gli anni appena trascorsi, che fosse un nuovo viaggio, rischioso, essenziale, e soprattutto in grado di farmi sentire esposto e di rimettermi in gioco. Avevo bisogno di qualcuno che mi aiutasse a rimettere al centro di tutto le canzoni. Amo troppo la musica per potermi permettere di non spingermi ogni volta al limite e provare a saltare oltre senza rete. Al vertice della mia lista dei desideri c’era il nome "inarrivabile" di Rick Rubin. I pianeti si sono messi in fila, sarebbe troppo lungo qui da raccontare il viaggio che mi ha portato alla possibilità di sedermi un pomeriggio di qualche mese fa davanti alle casse nello studio di Rick Rubin a sentire i miei demo seduto di fianco a lui. Qualche giorno dopo l’ascolto e la chiacchierata ho ricevuto la sua mail in cui mi diceva che ci stava, “iniziamo" mi ha detto, divertiamoci. Abbiamo registrato in Italia, ci siamo chiusi in una casa antica sulle colline di Firenze che abbiamo trasformato in uno studio, per tutto agosto, dove abbiamo vissuto dormito mangiato e registrato 14 pezzi. Io ho coinvolto alcuni miei collaboratori storici e con Rick c’era una parte del suo team. Rick mi ha rimesso completamente in discussione , mi ha guidato in un viaggio ai confini di me stesso, che è dove succedono le cose. La seconda parte del lavoro inizia tra qualche giorno a Malibu dove rifiniremo e mixeremo. L’album uscirà il primo dicembre. Il cuore del disco sono i pezzi, con Rubin si va a cercare l’essenza di una canzone, se c'è . E’ l’uomo più "Hip Hop" che abbia mai conosciuto e lo è anche quando produce un pezzo country, è sempre l’essenza quella che viene fuori nei suoi lavori, il battito. Siamo partiti dallo scheletro delle canzoni che ho scritto ed è stata una grande avventura di vita e di musica farli vivere e portarli ad essere come li sentirete. E’ un disco che parla della vita, dal punto di vista della mia. Non vedo l’ora di farvelo sentire e di condividerlo con tutti. Tra pochi giorni, appena riusciamo a definire gli ultimi dettagli del calendario, vi darò anche le date del tour che inizia a febbraio. (foto di Michele Maikid Lugaresi)
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti ancora qualche giorno e arriveranno le date del tour, promesso. 
Le sto aspettando anche io.
Intanto il disco nuovo è entrato nella fase finale della sua realizzazione, quella degli ascolti nei posti più disparati prima della rifinitura e poi del mix. 
Ah,…domani vi dico una cosa. 
(ph by Michele Maikid Lugaresi)
ancora qualche giorno e arriveranno le date del tour, promesso. Le sto aspettando anche io. Intanto il disco nuovo è entrato nella fase finale della sua realizzazione, quella degli ascolti nei posti più disparati prima della rifinitura e poi del mix. Ah,…domani vi dico una cosa. (ph by Michele Maikid Lugaresi)
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti questi ragazzi hanno postato un video con la canzone di Michael Franti and Spearhead e mia "the sound of sunshine" ma soprattutto si stanno facendo un viaggio intorno al mondo con il minimo dei mezzi e il massimo della passione. 

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=717872575080291&id=146660222201532
questi ragazzi hanno postato un video con la canzone di Michael Franti and Spearhead e mia "the sound of sunshine" ma soprattutto si stanno facendo un viaggio intorno al mondo con il minimo dei mezzi e il massimo della passione. https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=717872575080291&id=146660222201532
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti Ciao ragazzi,
sta  arrivando settembre, che per me è sempre il vero inizio dell’anno, forse perchè ci sono nato, o perché è un mese pieno ci cose che iniziano. Io agosto l’ho passato in “studio” (le virgolette hanno una ragione) per le sessions del nuovo disco. Non vi dico ancora niente di dettagliato, tranne che tra poco vi dirò qualcosa, su disco e tour, di preciso e ufficiale. Tenetevi liberi da febbraio in poi, almeno per una sera, che vi porto a fare un gran giro.

Qui nella foto (non vi dico il luogo) sono con uno dei miei eroi musicali, Tony Allen, 77 anni di groove infinito, che ha suonato nell’album, e non potete immaginare la mia gioia nel registrare con lui alla batteria in uno dei pezzi. Una cosa che posso dirvi è che il nuovo album sarà un album, non una playlist, ma un album, nel momento in cui questa parola sta scomparendo dal vocabolario la sfida è quella di riempirla di nuovo di senso, di un nuovo senso però.

A presto!
Ciao ragazzi, sta arrivando settembre, che per me è sempre il vero inizio dell’anno, forse perchè ci sono nato, o perché è un mese pieno ci cose che iniziano. Io agosto l’ho passato in “studio” (le virgolette hanno una ragione) per le sessions del nuovo disco. Non vi dico ancora niente di dettagliato, tranne che tra poco vi dirò qualcosa, su disco e tour, di preciso e ufficiale. Tenetevi liberi da febbraio in poi, almeno per una sera, che vi porto a fare un gran giro. Qui nella foto (non vi dico il luogo) sono con uno dei miei eroi musicali, Tony Allen, 77 anni di groove infinito, che ha suonato nell’album, e non potete immaginare la mia gioia nel registrare con lui alla batteria in uno dei pezzi. Una cosa che posso dirvi è che il nuovo album sarà un album, non una playlist, ma un album, nel momento in cui questa parola sta scomparendo dal vocabolario la sfida è quella di riempirla di nuovo di senso, di un nuovo senso però. A presto!
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti ciao ragazzi,
oggi prima di partire vi ho registrato un videosaluto vagando con la mia “cabronita" sopra un pezzo di Amadou e Mariam che sta in una playlist afro che stava andando mentre backuppavo delle cose. La pentatonica è meglio dell’aria condizionata a volte lo sapete? Provatela, se state schiattando di caldo è un toccasana. 
Devo dirvi che vi trascurerò un po’ nelle prossime settimane. Mi immergo nei fondali, conto di tornare in superficie con un disco nuovo, ma ora mi devo concentrare sul serio, quindi vado, statemi molto bene. Se devo dirvi qualcosa di urgente risalgo e ve la dico ma per il resto adesso c’è solo il disco nuovo da fare, e credetemi ragazzi quando vi dico che mi sento come uno... che sta per fare un disco. 
Allora vi racconto una cosa successa ieri. Ero in macchina con la mia ragazza magica, e vagando per l’effe emme a un certo punto abbiamo beccato una mia canzone, una delle più amate dalle persone (stando all’algoritmo di spotify ecc, anche se a me non serve l’algoritmo per sentirmi connesso alla mia gente, mi basta il ritmo). Siamo rimasti in silenzio e l’abbiamo ascoltata fino alla fine. Poi lei mi dice una cosa tipo “pazzesco che certe canzoni poi esistono e fanno parte della vita, ma prima non c’erano, cioè 5 minuti prima che esistessero non esistevano, immagino che debba essere una sensazione incredibile quando succede”. E’ vero, è una sensazione incredibile, è una cosa fortissima, una botta di adrenalina micidiale, e spesso arriva dopo momenti in cui si pensa che non possa più succedere. Poi io ho il problema che mi dimentico quel momento e dopo un po’ esce un disco mi rimetto a cercarlo, come un’ossessione. 
Ecco, ci tengo a dirvi che sto per fare un disco nuovo, dove non c’è niente di già accaduto tranne quel tipo di emozione di cui parlavamo ieri in macchina. 
Vado, godetevi la vita, vi abbraccio.
Viva la musica, e grazie dell’affetto.
Mi butto.
ciao ragazzi, oggi prima di partire vi ho registrato un videosaluto vagando con la mia “cabronita" sopra un pezzo di Amadou e Mariam che sta in una playlist afro che stava andando mentre backuppavo delle cose. La pentatonica è meglio dell’aria condizionata a volte lo sapete? Provatela, se state schiattando di caldo è un toccasana. Devo dirvi che vi trascurerò un po’ nelle prossime settimane. Mi immergo nei fondali, conto di tornare in superficie con un disco nuovo, ma ora mi devo concentrare sul serio, quindi vado, statemi molto bene. Se devo dirvi qualcosa di urgente risalgo e ve la dico ma per il resto adesso c’è solo il disco nuovo da fare, e credetemi ragazzi quando vi dico che mi sento come uno... che sta per fare un disco. Allora vi racconto una cosa successa ieri. Ero in macchina con la mia ragazza magica, e vagando per l’effe emme a un certo punto abbiamo beccato una mia canzone, una delle più amate dalle persone (stando all’algoritmo di spotify ecc, anche se a me non serve l’algoritmo per sentirmi connesso alla mia gente, mi basta il ritmo). Siamo rimasti in silenzio e l’abbiamo ascoltata fino alla fine. Poi lei mi dice una cosa tipo “pazzesco che certe canzoni poi esistono e fanno parte della vita, ma prima non c’erano, cioè 5 minuti prima che esistessero non esistevano, immagino che debba essere una sensazione incredibile quando succede”. E’ vero, è una sensazione incredibile, è una cosa fortissima, una botta di adrenalina micidiale, e spesso arriva dopo momenti in cui si pensa che non possa più succedere. Poi io ho il problema che mi dimentico quel momento e dopo un po’ esce un disco mi rimetto a cercarlo, come un’ossessione. Ecco, ci tengo a dirvi che sto per fare un disco nuovo, dove non c’è niente di già accaduto tranne quel tipo di emozione di cui parlavamo ieri in macchina. Vado, godetevi la vita, vi abbraccio. Viva la musica, e grazie dell’affetto. Mi butto.
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti NUOVO DISCO E CONCERTI
bollettino dei naviganti a vista (nel senso che qui la rotta si stabilisce più o meno giorno per giorno, trattandosi di musica e non di ingegneria aerospaziale, sebbene lo scopo sia sempre il viaggio):
-dichiaro chiusa la parte della “preproduzione” del disco che è stata fatta un po’ nel mio studio e un po’ in giro negli ultimi mesi. “Preproduzione” è una parola che comprende la scrittura dei pezzi e la registrazione di versioni, provini, tentativi, demo, bozze, appunti, false partenze, fecondazioni musicali naturali o assistite. 
- con Agosto inizia la fase che porterà al disco vero e proprio: la “produzione”. E su questo per adesso non vi dico nulla tranne che in questi giorni a quelli che si avvicinano a me gli si ricarica il cellulare. Emetto onde elettromagnetiche. 
- una cosa però ve la dico anche se so che la sapete, se ci conosciamo come so che ci conosciamo: ogni mio/nostro disco è un disco nuovo. Si riparte sempre da zero, con la cura, l’amore e la dedizione che nascono dalla passione che con il tempo invece di diminuire aumenta. Il desiderio di fare una cosa che accenda l’entusiasmo in me è sempre più forte. 
- immagino che all’inizio di settembre potrò dirvi con una certa sicurezza se riusciremo ad uscire entro l’anno con l’album nuovo. 
- intanto... abbiamo prenotato quattro mesi di palazzetti a partire da febbraio, nel caso li annunceremo solo a settembre, quando avremo la sicurezza dell’uscita del disco per fine anno, come spero.
- per l’anno prossimo il mio desiderio è quello di suonare nelle città e di starci il più possibile. Quello che vorrei è suonare in una città alla volta per giorni, con uno spettacolo di pura goduria e di condivisione totale con chi vorrà venirci a sentire (stiamo già raccogliendo la squadra,le  idee e le suggestioni). Stiamo lavorando per fare una cosa che vi  e ci faccia impazzire, spero davvero di potervi confermare che da febbraio si suona fino a non poterne più. 
- quindi come potete vedere la confusione è tanta sotto il cielo, ma il desiderio è ancora di più, quindi secondo me ce la facciamo a fare tutto nei tempi.
- per adesso tutte le informazioni che posso confermare sono queste, ma vi tengo aggiornati.

Vi auguro un caldo agosto pieno di vita e di cose belle.
Ciao ragazzi!
NUOVO DISCO E CONCERTI bollettino dei naviganti a vista (nel senso che qui la rotta si stabilisce più o meno giorno per giorno, trattandosi di musica e non di ingegneria aerospaziale, sebbene lo scopo sia sempre il viaggio): -dichiaro chiusa la parte della “preproduzione” del disco che è stata fatta un po’ nel mio studio e un po’ in giro negli ultimi mesi. “Preproduzione” è una parola che comprende la scrittura dei pezzi e la registrazione di versioni, provini, tentativi, demo, bozze, appunti, false partenze, fecondazioni musicali naturali o assistite. - con Agosto inizia la fase che porterà al disco vero e proprio: la “produzione”. E su questo per adesso non vi dico nulla tranne che in questi giorni a quelli che si avvicinano a me gli si ricarica il cellulare. Emetto onde elettromagnetiche. - una cosa però ve la dico anche se so che la sapete, se ci conosciamo come so che ci conosciamo: ogni mio/nostro disco è un disco nuovo. Si riparte sempre da zero, con la cura, l’amore e la dedizione che nascono dalla passione che con il tempo invece di diminuire aumenta. Il desiderio di fare una cosa che accenda l’entusiasmo in me è sempre più forte. - immagino che all’inizio di settembre potrò dirvi con una certa sicurezza se riusciremo ad uscire entro l’anno con l’album nuovo. - intanto... abbiamo prenotato quattro mesi di palazzetti a partire da febbraio, nel caso li annunceremo solo a settembre, quando avremo la sicurezza dell’uscita del disco per fine anno, come spero. - per l’anno prossimo il mio desiderio è quello di suonare nelle città e di starci il più possibile. Quello che vorrei è suonare in una città alla volta per giorni, con uno spettacolo di pura goduria e di condivisione totale con chi vorrà venirci a sentire (stiamo già raccogliendo la squadra,le idee e le suggestioni). Stiamo lavorando per fare una cosa che vi e ci faccia impazzire, spero davvero di potervi confermare che da febbraio si suona fino a non poterne più. - quindi come potete vedere la confusione è tanta sotto il cielo, ma il desiderio è ancora di più, quindi secondo me ce la facciamo a fare tutto nei tempi. - per adesso tutte le informazioni che posso confermare sono queste, ma vi tengo aggiornati. Vi auguro un caldo agosto pieno di vita e di cose belle. Ciao ragazzi!
Foto profilo Jovanotti

Jovanotti

Jovanotti lo fate anche voi il car-aoke? ciao ragazzi, qui si scrivono canzoni nuove, e intanto si ripassano i classici hehehe.
lo fate anche voi il car-aoke? ciao ragazzi, qui si scrivono canzoni nuove, e intanto si ripassano i classici hehehe.